HomeGli eventiRiarmonizarci con la Vita

“…l’essere umano nasce in vista della gioia, della felicità

e di una vita piena e infinita”. G. Grabovoi

Joyfield (2)

Tutti nasciamo da una madre e un padre.  Che siano conosciuti o sconosciuti, presenti o assenti, buoni o no, il legame con loro è simile alle fondazioni di una casa: su esso edifichiamo nostra la vita.

I rapporti con i genitori biologici sono difatti contrassegnati da connessioni profonde e durature, molto al di là di quanto possiamo vedere e comprendere.  La loro influenza si estende, inoltre, a ogni altra relazione e aspetto della vita.

Proprio grazie a queste connessioni, ai fili invisibili che ci uniscono gli uni con gli altri, possiamo agire per cambiare una situazione: dal disagio o dalla sofferenza, all’armonia, alla pace e alla gioia.

In che modo possiamo trasformare la relazione primaria, quella con i genitori?

Riconosciamo innanzitutto che nessun cambiamento effettivo può avvenire se agiamo da uno stato di coscienza basato sulla sofferenza.

Come sostiene anche Einstein:

“Non si può risolvere un problema dallo stesso livello di coscienza che l’ha creato”.   

In effetti, quando la nostra frequenza vibratoria è bassa e lo stato di coscienza è sintonizzato sul campo della sofferenza, non siamo di aiuto né a noi stessi né agli altri, anzi, blocchiamo il flusso della vita.

Pertanto, il modo migliore è più efficace per trasformare una situazione, è di innalzare la nostra frequenza vibratoria.

Solamente quando ci troviamo in uno stato di coscienza elevato, possiamo comprendere veramente una situazione e agire in modo congruente su di essa. In effetti, da questo stato la soluzione si palesa naturalmente e senza sforzo.

La Gioia, come possiamo vedere da questa tabella relativa ai livelli di coscienza indicati dallo psichiatra David Hawkins,  rappresenta la più alta frequenza vibratoria insieme con l’Amore e la Pace.

tabella-coscienza

La Gioia e il suo campo morfico- Joyfield, ha una frequenza tale da dissolvere i problemi e i conflitti riportando l’amore e l’armonia laddove solo pochi minuti prima vi era disarmonia e sofferenza.

Quando la relazione primaria, con i propri genitori è messa a contatto con Joyfield, essa viene percepita da un punto di vista molto diverso: come guardare un panorama dalla cima della montagna anziché dalla pianura.

A contatto con la frequenza della Gioia ri-apriamo gli occhi all’Amore.

Mentre questo accade, i rapporti con le persone, in primis con i nostri genitori, cominciano a essere vissuti con più gioia, più leggerezza, più amore, più pace, più armonia.

Quando le fondazioni della nostra vita sono rigenerate, tutto il resto lo é.

E siccome siamo tutti interconnessi – entangled- ciò che facciamo per noi e per la nostra famiglia ha un impatto su tutti gli esseri umani e su tutta la creazione.

cdg Lucca marianna

 

 


Commenti

Riarmonizarci con la Vita — Nessun commento

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *