HomeGli eventiSviluppo spirituale – mentale. Come avviene?

 Coscienza, Essere

Ti è già capitato di aver partecipato a una conferenza o seminario e sentirti capace di comprendere gli insegnamenti presentati e poi andare via pieno d’entusiasmo e con la convinzione d’aver acquisito nuove conoscenze?

Nei giorni seguenti, tuttavia, ripensando o volendo condividere con qualcuno le nuove conoscenze, ti sei accorto di non poter ripetere quei concetti che sembravano, invece, cosi chiari e limpidi solo poche ore prima?

Qual è la causa? Dipende forse dal conferenziere/ insegnante o dalla tua cattiva memoria?

E’ un fenomeno, invece, che riguarda la nostra evoluzione spirituale – mentale.

Quando entriamo in contatto con persone più evolute di noi sul piano spirituale-mentale, queste, avendo sviluppato maggiormente i poteri di conoscenza, emettono vibrazioni  più elevate e veloci di quelle che noi siamo capaci di creare. Il loro campo morfogenetico, in particolar modo i corpi sottili, ha già attivato qualità e potenzialità, che in noi sono ancora latenti.

risonanza morfica

Pertanto, le loro vibrazioni agiscono sul nostro corpo mentale e attraverso la risonanza morfica, attivano le corrispondenti vibrazioni che esistono già ma sono latenti. In quel momento, sentiamo accresciuto il nostro potere mentale e ci sentiamo capaci di comprendere concetti, idee che normalmente non sono alla nostra portata.

Tuttavia, quando siamo lontani da loro, ci rendiamo conto che le nuove idee e le conoscenze acquisite sono diventate vaghe o oscure e ci sentiamo incapaci di riprodurle.

Ciò avviene anche a causa del fatto che, quando torniamo in contatto con i campi di persone che sono al nostro livello evolutivo o anche meno, la loro influenza fa si che ci ri- sintonizziamo su frequenze vibratorie più basse e meno veloci  tornando cosi a essere incapaci di pensare con chiarezza le nuove idee.

Per ovviare a questo inconveniente, la maggioranza passa da un seminario all’altro, da una conferenza all’altra ma si rende conto di non aver “acquisito” molto in termini di conoscenza e di avere idee vaghe e confuse su molti temi.

Che fare, allora?

Per poter fare propri i concetti più elevati o essere capaci di percepire cose diverse dalle proprie produzioni mentali, é indispensabile stare in contatto con persone più evolute di noi, ripetutamente.

Perché?

Il nostro corpo mentale, attraverso il contatto con il loro, inizia quindi a modellarsi e a riprodurre vibrazioni simili alle loro sino a quando anche nel nostro campo si attiva stabilmente quel tipo di vibrazioni, accrescendo in tal modo la capacità di pensare idee più evolute. Si tratta di uno degli aspetti di quel fenomeno indicato nella fisica quantistica come entanglement mentale, ossia interconnessione fra due o più menti.

evoluzione spiritualeAllo stesso modo si possono rendere attive altre capacità percettive che sono già presenti a livello potenziale nel nostro campo, come ad esempio Joyfield o Campo della Gioia.

Per quanto concerne tecniche o modelli di cambiamento, il contatto diretto con le “fonti” e quindi con il campo morfico da cui è scaturito quel modello, è di fondamentale importanza.

Perché?

Ogni nuova idea con cui entriamo in contatto non è accettata e acquisita cosi com’è stata espressa dal suo creatore, bensì passa attraverso un filtro percettivo e si mescola con le altre idee già presenti nel nostro corpo mentale.

Avviene cosi una sorta di  compromesso o “equazione personale” che non riproduce più l’idea originale e l’energia che essa veicola, ma qualcosa di simile o approssimativo.

Ecco perché è importante per chi vuole imparare una nuova tecnica entrare in contatto con il suo ideatore, per poter usufruire delle vibrazioni originali e accedere direttamente al campo morfico a esso connesso. Anche per questo vale la regola della ripetizione, che nel caso delle tecniche significa aggiornamenti. Il rischio è che, lontani dalla “fonte”, ciò che emergerà da noi sarà un approssimazione che via via diventerà cosi “personalizzata” fino a discostarsi dal modello originale e perdere la sintonia col suo potere vibratorio.

Inoltre, l’ideatore del modello originale nel frattempo l’ha ampliato e ha reso attive altre frequenze vibratorie e capacità percettive, rendole cosi disponibili per coloro che si collegheranno col campo morfico. Per queste persone ciò sarà di grande beneficio e il modello così evoluto, grazie all’entanglement, sarà disponibile per tutta l’umanità.

Il vantaggio di relazionarci con persone più evolute di noi è veramente grande. Attraverso il contatto con loro e quindi col loro campo morfogenetico, accresciamo il nostro corpo mentale-emozionale e acceleriamo la nostra evoluzione spirituale.

Il collegamento con la loro frequenza vibratoria, dopo il contatto diretto, può essere mantenuto anche attraverso la lettura ripetuta dei loro libri o la visione dei loro video.

images (7)

 

I commenti sono chiusi.