La felicità è alla tua portata?

felicità

Molti pensano che per essere felici bisogna fare o avere qualcosa. In realtà, per essere felici non è necessario né il fare né l’avere. La felicità, la gioia, è la nostra condizione naturale. Perché? Perché per essere felici o gioiosi, bisogna essere. Essere, esistere, vivere è qualcosa che sta già avvenendo.Tu esisti ora, adesso, sei vivo adesso, proprio qui e ora. Essere, esistere è la condizione indispensabile per ogni altra cosa, esperienza, evento. Puoi fare qualcosa per esistere? Puoi essere … Continua a leggere →

Il Campo della Gioia e il volo sincronizzato

la gioia dello stato naturale

  Spesso le immagini riescono a trasmettere un’idea, una visione, un sogno, meglio di tante parole. Per comprendere almeno in parte il funzionamento del Campo della Gioia può essere utile questo video sulla sincronizzazione degli uccelli in volo. Ciò che abbiamo visto è un “campo locale “ creato dagli uccelli al cui interno vi è entanglement – interconnessione, comunicazione non-locale (istantanea), intento comune, spirito di cooperazione, sintonizzazione sulla totalità anziché sull’individualità, armonia, gioia del volo, rispetto per sé e per la … Continua a leggere →

Cosa faresti se sapessi d’essere immortale?

sapere é...potere

Ci sono idee-convinzioni cosi potenti che possono trasformare completamente la percezione di noi stessi e del mondo. Una di queste è il concetto d’immortalità. La spiritualità ci ha sempre detto che siamo immortali. Certo, non si tratta dell’immortalità del corpo attraverso cui ci manifestiamo che sappiamo benissimo essere mortale, ma della coscienza, essere o anima-spirito che siamo. E la scienza, che cosa ci dice riguardo la coscienza? La coscienza è considerata nella fisica quantistica una matrice cosmica correlata (interconnessa) soggiacente … Continua a leggere →

Mente razionale e mente intuitiva

“Se usiamo la nostra saggezza, i problemi più grandi possono regalarci grandi intuizioni.” Dalai Lama

Segue la Storia: La mente e… il letame Il modo con cui gestiamo i problemi provoca la nostra infelicità o la nostra gioia, non i problemi stessi. Quando abbiamo a che fare un problema che cosa pensiamo e come ci comportiamo? La prima cosa evidente è che non lo vogliamo. Non ce lo siamo andati a cercare. Non l’abbiamo “scelto” noi. Vogliamo che sparisca, possibilmente subito. Perciò, normalmente: – cerchiamo qualcuno con cui condividere il problema e lamentarci. – cerchiamo … Continua a leggere →

I bambini e il mondo

meditating-boys

Il Dalai Lama afferma in un’intervista: Se ad ogni bambino di otto anni insegnassimo la meditazione, elimineremo la violenza dal mondo nel giro di una generazione. Si potrebbe aggiungere che: Se ad ogni bambino di otto anni insegnassimo chi è realmente, non solo elimineremo la violenza dal mondo nel giro di una generazione, ma ci sarebbe un salto quantico nella coscienza planetaria. Contemporaneamente, ogni essere umano sulla terra sperimenterebbe la gioia di vivere su questo pianeta, l’amore, la pace, la … Continua a leggere →

L’illuminazione svelata, l’Osservatore

Quando la coscienza inizia a impersonificare il ruolo d’osservatore, esso si configura come una sorta di entità bifronte, simile a Giano della mitologia greca, con una parte è rivolta verso la personalità, l’altra verso il Sé.

Diventare consapevole di sé come osservatore è il passaggio più importante verso la conoscenza di Sé. Quando l’attenzione è diretta verso l’interno, invece che verso l’esterno, emergono caratteristiche particolari di sé, insospettabili fino a quel momento. Una di queste é la percezione d’essere costantemente presente come osservatore. Ti rendi conto che solamente se tu sei presente e osservi, può esserci qualcosa da osservare, conoscere, percepire. Perciò, qualunque cosa accada al corpo-mente, qualsiasi situazione lo trovi coinvolto o meno, l’osservatore è … Continua a leggere →

La Coscienza: il potere invisibile

La coscienza, l’esistenza, è simile a un attore trasformista che interpreta mirabilmente tutte le parti.

L’illuminazione è come la luna riflessa sull’acqua. La luna non si bagna, né l’acqua si rompe. Anche se la sua luce è ampia e grande, la luna si riflette anche in una pozzanghera di un centimetro. L’intera luna e l’intero cielo si riflettono in una goccia di rugiada sul prato. Dogen Zenji   Siamo cosi abituati a usare la parola coscienza che diamo per scontato di sapere di che cosa si tratti. La definizione che ne da Zanichelli è: <<consapevolezza … Continua a leggere →

Insegnamenti spirituali e… gioco del telefono

Attingi alla Fonte. Il Maestro è sempre lì.

Avete presente il gioco del telefono senza fili in cui un gruppo di persone sedute in cerchio si passa un messaggio? Che cosa accade nel gioco? Il messaggio originale trasmesso da uno dei giocatori, muta leggermente ogni volta che è trasmesso a un’altra persona e quando ritorna al punto di partenza arriva completamente diverso da com’era in origine. La metafora del gioco del telefono si può applicare all’insegnamento spirituale. Lo stato di coscienza del maestro e degli allievi é diverso. … Continua a leggere →

Il mistero dell’illuminazione

Di tutti i misteri del mondo, il più grande resta ancora la conoscenza di noi stessi.

L’illuminazione svelata. La Conoscenza di Sé rappresenta l’avventura più intensa ed entusiasmante che si possa vivere. Ci vuole infatti coraggio, passione, perseveranza e soprattutto amore per la Verità per andare oltre l’apparenza della personalità, verso la Realtà dell’Essere. Come buoni compagni di viaggio, lettore e autore procedono insieme sulla Via della Conoscenza (Jnana Yoga) alla ricerca della Sorgente dell’Essere, passando sia attraverso gli ampi percorsi del ragionamento razionale, sia – e soprattutto – attraverso l’esperienza diretta che porta alla comprensione intuitiva e … Continua a leggere →

Spiriti liberi e coscienza

Dalla sofferenza ... alla gioia

Gli spiriti liberi, i ricercatori indipendenti, gli esploratori indomiti, coloro che non s’accontentano delle “verità” approvate, attraverso le loro specifiche vie giungono a concezioni e percezioni molto simili. Per esempio Giuliana Conforto, astrofisica, dalla sua particolare prospettiva parla della coscienza in questi termini: “La vera potenza è la coscienza umana, finora paralizzata dalla paura di una mente che crede di essere sola e abbandonata su un pianeta senza risorse, cioè crede allo spazio “vuoto”, promosso dalle scienze e al tempo … Continua a leggere →